Antiparassitari contro il pericolo punture

Le punture di pulci, zecche zanzare e pappataci nel cane vanno evitate con la prevenzione grazie ai prodotti antiparassitari repellenti.


Le punture di pulci, zecche, pappataci ed altri parassiti non solo sono fastidiose, ma possono anche veicolare numerose e pericolose malattie. Per tale motivo vanno evitate: è necessario trattare con regolarità gli animali domestici con un prodotto antiparassitario mirato.

TERAPIA ANTIPARASSITARIA, MEGLIO SE REPELLENTE

Non tutti gli antiparassitari sono uguali: alcuni hanno esclusivamente la capacità di uccidere i parassiti esterni nel momento in cui il pet ne è infestato, altri invece evitano che la zecca, la zanzara e il pappatacio lo pungano.

Questo aspetto è particolarmente importante se pensiamo che alcune malattie possono essere trasmesse anche con un solo morso e in modo quasi istantaneo (come nel caso dell’Ehrlichiosi).

Dunque cosa fare? Cosa e come scegliere? Quali sono i metodi più efficaci per proteggere il nostro amico a quattro zampe?

I VARI TIPI DI ANTIPARASSITARI

La prevenzione è il modo migliore per proteggere il cane dai parassiti e dalle loro punture. Si può agire sull’ambiente frequentato dal pet con insetticidi ambientali, si può evitare l’esposizione dell’animale nei luoghi e negli orari più a rischio, ma soprattutto si può scegliere un buon prodotto antiparassitario che si adatti al meglio alle abitudini di vita del cane e della sua famiglia.

Ne esistono diversi tipi e formulazioni. Tra le più utilizzate troviamo gli spot-on (gocce da applicare localmente sulla cute del cane), i collari antiparassitari, le compresse e gli spray.
illustrazione

ANTIPARASSITARI IN GOCCE/SPOT-ON

Come funzionano:

Le gocce contenute nelle fialette o pipette, vengono applicate dietro al collo, tra le scapole e sulla schiena del cane direttamente sulla pelle. I principi attivi dello spot-on per parassiti esterni non entrano nel sangue ma rimangono nello strato grasso della pelle e del pelo per essere poi eliminati lentamente con il fisiologico ricambio delle cellule cutanee (gli spot-on attivi contro i parassiti interni hanno invece modalità di azione differenti e richiedono la prescrizione del veterinario).

I parassiti vengono uccisi entrando in contatto con la pelle dell’animale. Alcuni spot-on hanno un’azione ampia su molti parassiti e insetti (pulci, zecche, zanzare, pappataci ecc.) e hanno anche un’attività repellente, cioè respingono ed eliminano la maggior parte dei parassiti prima che possano pungere. In questo modo offrono protezione anche dalle malattie che questi possono veicolare, come ad esempio la Leishmaniosi.

illustrazione

COLLARI ANTIPARASSITARI

Anche i principi attivi dei collari antiparassitari di ultima generazione si distribuiscono su tutto il corpo del cane, esternamente. Come per gli spot-on, i parassiti vengono eliminati dopo essere venuti a contatto con la pelle dell’animale. Qualche collare ha anche azione repellente e protegge dalle punture e da alcune malattie trasmesse dai parassiti. Si distinguono per praticità e lunga durata, arrivando in alcuni casi ad offrire parecchi mesi di protezione.

illustrazione

ANTIPARASSITARI IN COMPRESSE

Questi antiparassitari si somministrano per bocca, vengono assorbiti nel sangue e si distribuiscono in tutti gli organi (fegato, reni, grasso e muscoli). Uccidono pulci e zecche solo dopo che queste hanno punto il cane per succhiarne il sangue: è così che i parassiti entrano in contatto con il principio attivo. Hanno durata variabile a seconda del prodotto impiegato e del tipo di parassita. In pratica, liberano il cane dai parassiti presenti sul suo corpo ma non lo proteggono dalle punture. Le compresse attive contro i parassiti esterni o esterni/interni richiedono la prescrizione del veterinario.

illustrazione

SPRAY ANTIPARASSITARI

Si spruzzano sul pelo e sulla cute di Fido: agiscono sui parassiti per contatto diretto, in maniera immediata. La loro durata in efficacia varia a seconda del prodotto impiegato. Non tutti gli spray hanno un effetto repellente.